Page 1 of 4 1234 LastLast
Results 1 to 15 of 47

Thread: Visto che "abbassiamo le tasse da 30 anni"...

  1. #1
    Ensign Anak's Avatar
    Join Date
    Dec 2010
    Location
    A casa
    Posts
    3.683

    Default Visto che "abbassiamo le tasse da 30 anni"...

    ...sicuramente ci sarà un modo per non pagare un totale di circa 60-70% del lordo come tasse.

    Non mi aspetto una risposta dettagliata né una consulenza, solo indicazioni generali o esperienze se qualcuno qui ha situazioni simili.

    Dunque, reddito annuo > 100.000 euro derivante da P.IVA come Nutrizionista e prestazioni intellettuali (contratto cessione diritti d'autore per libri, riviste scientifiche, partecipazioni a congressi e docenze private).

    Come fare per non passare da circa 10000 euro al mese a meno di 3000 da cui devono rientrare i costi di lavoro e gli aggiornamenti professionali oltre alla cassa EMPAB? Ci sono altri regimi oltre all'ordinario da P.IVA per nutrizionista da cui puoi scaricare un cazzo e solo al 20%? Aprire delle forme di Società e cose varie?

    Non che bisogna schifare un reddito del genere, però dopo un po' uno ci pensa se andare a fanculo da qualche altra parte lavorando uguale e ritrovandosi almeno il doppio dei soldi a fine anno

    Ovviamente la soluzione "facile" è non fatturare, ma visto che sono qui, mi interessano soluzioni difficili ma oneste.

    Ho già una schiera di appuntamenti con qualche commercialista - il mio attuale non mi sembra un fulmine di guerra per ora, ma intanto... essere indirizzato su qualcosa non sarebbe male.

  2. #2
    Lieutenant Commander Sylent's Avatar
    Join Date
    Dec 2003
    Location
    Roma
    Posts
    11.034

    Default

    L'unica alternativa che hai è cercare di far rientrare l'attività in una srl per godere delle tassazioni agevolate rispetto ad una partita iva individuale.
    Aumentano sicuramente i costi di gestione ma la tassazione è nettamente inferiore (24%+irap a prescindere dal volume contro almeno il 41%43% delle persone fisiche).
    Il problema è che questo tipo di prestazioni professionali rientrano strettamente nelle competenze di professionisti iscritti agli ordini ed a meno di artifici assurdi a me ignoti difficilmente possono rientrare nelle competenze di una srl (al massimo uno studio associato che però non risolve il problema delle aliquote e prevede la presenza attiva di altri soci lavoratori).

    Escludi naturalmente il forfettario che cappa a 65k euro lordi.

    Parlando fuori dalle righe, l'ipotesi che fai tu è naturalmente con tutto alla luce del sole perché credo ci siano in tutto 4 italiani che su 100k di introiti ne versano 70 allo Stato/enti ...

    Se magari riesci a scindere le varie prestazioni ed a rientrare nei 65k lordi, per 5 anni col forfettario sconti un'aliquota agevolata del 5% oltre naturalmente alla parte previdenziale (EMPAB per i biologi, gest. separata INPS per i dietisti... hanno codici ateco diversi) che purtroppo rimane altina dato che l'imponibile previdenziale è lo stesso del fiscale ma sconta un'aliquota nettamente + alta.
    Last edited by Sylent; 2 Weeks Ago at 13:47.
    LUDICAMENTE DISOCCUPATO
    Non c'è un caxx di mmorpg decente in giro...
    **work in progress**

  3. #3
    Ensign Anak's Avatar
    Join Date
    Dec 2010
    Location
    A casa
    Posts
    3.683

    Default

    Quote Originally Posted by Sylent View Post
    L'unica alternativa che hai è cercare di far rientrare l'attività in una srl per godere delle tassazioni agevolate rispetto ad una partita iva individuale.
    Aumentano sicuramente i costi di gestione ma la tassazione è nettamente inferiore (24%+irap a prescindere dal volume contro almeno il 41%43% delle persone fisiche).
    Il problema è che questo tipo di prestazioni professionali rientrano strettamente nelle competenze di professionisti iscritti agli ordini ed a meno di artifici assurdi a me ignoti difficilmente possono rientrare nelle competenze di una srl (al massimo uno studio associato che però non risolve il problema delle aliquote e prevede la presenza attiva di altri soci lavoratori).

    Escludi naturalmente il forfettario che cappa a 65k euro lordi.

    Parlando fuori dalle righe, l'ipotesi che fai tu è naturalmente con tutto alla luce del sole perché credo ci siano in tutto 4 italiani che su 100k di introiti ne versano 70 allo Stato/enti ...

    Se magari riesci a scindere le varie prestazioni ed a rientrare nei 65k lordi, per 5 anni col forfettario sconti un'aliquota agevolata del 5% oltre naturalmente alla parte previdenziale (EMPAB per i biologi, gest. separata INPS per i dietisti... hanno codici ateco diversi) che purtroppo rimane altina dato che l'imponibile previdenziale è lo stesso del fiscale ma sconta un'aliquota nettamente + alta.
    Sono uno di quei 4 italiani

    Dunque, avevo puntualizzato > 100k proprio per escludere il forfettario, di cui sono a conoscenza.

    L'idea di "scindere" è una grande idea (XD) in teoria, ma mi è stato detto impossibile, perché il forfettario racchiude tutto.

    Io, nello specifico, riesco a stare sotto i 65000 se conto solo le consulenze nutrizionali e il mio lavoro puro da nutrizionista. Tuttavia non posso mai rientrarci con il resto del mio lavoro

    ...Ma infatti anche l'EMPAB è una fucilata, però "per fare scemo il cervello" mi dico che almeno quelli son soldi che mi ritroverò a 70 anni come pensione... forse

  4. #4
    Lieutenant Commander Sylent's Avatar
    Join Date
    Dec 2003
    Location
    Roma
    Posts
    11.034

    Default

    In realtà non è vero, puoi avere diverse posizioni con diversi codici attività, ovviamente se hai sempre una sola p.iva chiaramente rientrano sempre nei 65k.
    Potresti farne rientrare le consulenze nutrizionali nel forfettario ed il resto (ossia tutto quello non prettamente medico) "affidarlo" ad una gestione diversa (srls - studio associato) così salvi una parte del reddito.
    Ma dovresti fare un controllo specifico coi codici ateco e le relative competenze.
    LUDICAMENTE DISOCCUPATO
    Non c'è un caxx di mmorpg decente in giro...
    **work in progress**

  5. #5
    Senior Chief Petty Officer black's Avatar
    Join Date
    Mar 2007
    Location
    casa mia
    Posts
    1.881

    Default

    Quote Originally Posted by Anak View Post
    Sono uno di quei 4 italiani

    Dunque, avevo puntualizzato > 100k proprio per escludere il forfettario, di cui sono a conoscenza.

    L'idea di "scindere" è una grande idea (XD) in teoria, ma mi è stato detto impossibile, perché il forfettario racchiude tutto.

    Io, nello specifico, riesco a stare sotto i 65000 se conto solo le consulenze nutrizionali e il mio lavoro puro da nutrizionista. Tuttavia non posso mai rientrarci con il resto del mio lavoro

    ...Ma infatti anche l'EMPAB è una fucilata, però "per fare scemo il cervello" mi dico che almeno quelli son soldi che mi ritroverò a 70 anni come pensione... forse
    il 50% è su questo forum

    2!

  6. #6
    Lieutenant Commander Sylent's Avatar
    Join Date
    Dec 2003
    Location
    Roma
    Posts
    11.034

    Default

    Mo neanche una visitina a nero dal medico avete fatto o scaricato l'iva di un pc sulla p.iva di un amico random?????

    LUDICAMENTE DISOCCUPATO
    Non c'è un caxx di mmorpg decente in giro...
    **work in progress**

  7. #7
    Ensign Anak's Avatar
    Join Date
    Dec 2010
    Location
    A casa
    Posts
    3.683

    Default

    Quote Originally Posted by Sylent View Post
    In realtà non è vero, puoi avere diverse posizioni con diversi codici attività, ovviamente se hai sempre una sola p.iva chiaramente rientrano sempre nei 65k.
    Potresti farne rientrare le consulenze nutrizionali nel forfettario ed il resto (ossia tutto quello non prettamente medico) "affidarlo" ad una gestione diversa (srls - studio associato) così salvi una parte del reddito.
    Ma dovresti fare un controllo specifico coi codici ateco e le relative competenze.
    Grazie. Approfondirò questa soluzione allora per vedere se è possibile nel mio caso specifico.

  8. #8
    Lieutenant Commander San Vegeta's Avatar
    Join Date
    Oct 2003
    Location
    Bologna
    Posts
    10.619

    Default

    Intanto complimenti per il risultato: non scherzo!
    Non sono esperto, per cui prendiamo con le pinze quello che sto per dire, però io di solito ho un approccio realistico alle cose: se su 100k ti tolgono il 70%, stai sbagliando qualcosa tu. Le regole sono chiare, non sono delle migliori, ma se tutti quelli a PIVA dovessero rimanere col 30% del guadagno, nessuno sarebbe a PIVA...
    Ora, ovviamente non è che uno lo faccia a posta a farsi massacrare così, però sicuramente esistono delle alternative...
    1) quelle meno legali, che però usa chiunque e funzionano perchè ziocane non è possibile che un muratore abbia villa con giardino, 2 auto, 3 figli e campi tutti con i suoi guadagni, mentre io che so software architect non ho manco i soldi per mantenere una russa.
    2) Creare una società, come ti hanno suggerito, e essere stipendiato da tale società di cui tu saresti l'AD direi...
    3) Parliamoci chiaro: esisterà qualche altro albo professionale a cui puoi iscriverti, o un inquadramento diverso in cui non ti massacrino... io due soldini da un BRAVO commercialista li spenderei con l'obiettivo di scendere a 50 o 40% di tassazione... mettilo in chiaro subito, chiedigli quanto vuole per trovare una soluzione e procedete...
    I rubinetti a casa di Chuck Norris non perdono, vincono.

    Spoiler

  9. #9
    Ensign Anak's Avatar
    Join Date
    Dec 2010
    Location
    A casa
    Posts
    3.683

    Default

    Quote Originally Posted by San Vegeta View Post
    Se su 100k ti tolgono il 70%, stai sbagliando qualcosa tu. Le regole sono chiare, non sono delle migliori, ma se tutti quelli a PIVA dovessero rimanere col 30% del guadagno, nessuno sarebbe a PIVA...
    Ora, ovviamente non è che uno lo faccia a posta a farsi massacrare così, però sicuramente esistono delle alternative...
    Sì sì, ma sicuramente, lo penso anche io. Sicuramente sbaglio qualcosa anche io. Perciò mi sto guardando intorno perché io sono totalmente ignorante in queste cose e ho già troppa roba di cui occuparmi, e più di chiedere al commercialista non posso fare. Ma per ora non mi ha risolto niente. Sicuramente ci sarà qualcosa di meglio da fare.

    Però forse 70% ho esagerato, ma almeno 60% sì attualmente. Il minimo EMPAB è una fucilata più un 14% (mi pare) sul fatturato, oltre all'irpef (e io arrivo allo scaglione più alto per diverse migliaia di euro, che è il 47% mi pare?) e alle altre tasse che sempre ci sono e che, credo, come il 90% degli italiani, non so nemmeno cosa siano e perché si paghino XD. Poi ci sono i 2 euro (lol) di bollo per ogni fattura sopra i 74 euro (quindi per ogni mia fattura) e c'è la percentuale "che si prende il POS" che è obbligatorio perché giustamente c'è chi vuole e può scaricare "spese mediche di questo tipo".

    NON c'è un altro ordine o albo a cui iscriversi perché in Italia gli unici due ordini (con casse integrate private, EMPAB per biologi e EMPAM per medici) che abilitano alla valutazione e all'elaborazione di piani nutrizionali, per soggetti sani, sportivi o malati, è l'abilitazione come biologo (con obbligatoria iscrizione all'EMPAB) o come medico (con obbligatoria iscrizione al relativo albo). E poi c'è il dietista, che non ha l'autonomia di biologo e medico e che comunque non so come si comporta fiscalmente. Ma io non lo sono, quindi mi interessa relativamente

    Ho una super agevolazione fiscale solo con i diritti d'autore per i testi di divulgazione scientifica (di cui assolutamente non mi lamento) perché under 35 anni (pago solo sul 60%).

    ...Per il creare una società, sì, è quello a cui avevo pensato. Approfondirò con un commercialista.
    Last edited by Anak; 1 Week Ago at 12:38.

  10. #10
    Tanek's Avatar
    Join Date
    Apr 2004
    Location
    Milano, Midgard
    Posts
    11.202

    Default

    Quote Originally Posted by Anak View Post
    ...sicuramente ci sarà un modo per non pagare un totale di circa 60-70% del lordo come tasse.

    Non mi aspetto una risposta dettagliata né una consulenza, solo indicazioni generali o esperienze se qualcuno qui ha situazioni simili.

    Dunque, reddito annuo > 100.000 euro derivante da P.IVA come Nutrizionista e prestazioni intellettuali (contratto cessione diritti d'autore per libri, riviste scientifiche, partecipazioni a congressi e docenze private).

    Come fare per non passare da circa 10000 euro al mese a meno di 3000 da cui devono rientrare i costi di lavoro e gli aggiornamenti professionali oltre alla cassa EMPAB? Ci sono altri regimi oltre all'ordinario da P.IVA per nutrizionista da cui puoi scaricare un cazzo e solo al 20%? Aprire delle forme di Società e cose varie?

    Non che bisogna schifare un reddito del genere, però dopo un po' uno ci pensa se andare a fanculo da qualche altra parte lavorando uguale e ritrovandosi almeno il doppio dei soldi a fine anno

    Ovviamente la soluzione "facile" è non fatturare, ma visto che sono qui, mi interessano soluzioni difficili ma oneste.

    Ho già una schiera di appuntamenti con qualche commercialista - il mio attuale non mi sembra un fulmine di guerra per ora, ma intanto... essere indirizzato su qualcosa non sarebbe male.
    Io ti dico ciò che ormai credo di aver capito: non è possibile a meno di non evadere (cosa che per me non è una opzione, al contrario del restante 99% degli italiani) e l'unica è emigrare perchè qui non ha proprio senso.

    Quote Originally Posted by black View Post
    il 50% è su questo forum

    2!
    75%, ecco il terzo pirla.

    Quote Originally Posted by Sylent View Post
    In realtà non è vero, puoi avere diverse posizioni con diversi codici attività, ovviamente se hai sempre una sola p.iva chiaramente rientrano sempre nei 65k.
    Potresti farne rientrare le consulenze nutrizionali nel forfettario ed il resto (ossia tutto quello non prettamente medico) "affidarlo" ad una gestione diversa (srls - studio associato) così salvi una parte del reddito.
    Ma dovresti fare un controllo specifico coi codici ateco e le relative competenze.
    Se hai quote in una srl/srsl non puoi accedere al forfettario se sei nello stesso campo /codici ateco. Edit: magari proprio se sono campi completamente diversi, ma so che c'erano dei cazzi anche su questo che ora non ricordo.

    Quote Originally Posted by San Vegeta View Post
    Intanto complimenti per il risultato: non scherzo!
    Non sono esperto, per cui prendiamo con le pinze quello che sto per dire, però io di solito ho un approccio realistico alle cose: se su 100k ti tolgono il 70%, stai sbagliando qualcosa tu. Le regole sono chiare, non sono delle migliori, ma se tutti quelli a PIVA dovessero rimanere col 30% del guadagno, nessuno sarebbe a PIVA...
    Ora, ovviamente non è che uno lo faccia a posta a farsi massacrare così, però sicuramente esistono delle alternative...
    1) quelle meno legali, che però usa chiunque e funzionano perchè ziocane non è possibile che un muratore abbia villa con giardino, 2 auto, 3 figli e campi tutti con i suoi guadagni, mentre io che so software architect non ho manco i soldi per mantenere una russa.
    2) Creare una società, come ti hanno suggerito, e essere stipendiato da tale società di cui tu saresti l'AD direi...
    3) Parliamoci chiaro: esisterà qualche altro albo professionale a cui puoi iscriverti, o un inquadramento diverso in cui non ti massacrino... io due soldini da un BRAVO commercialista li spenderei con l'obiettivo di scendere a 50 o 40% di tassazione... mettilo in chiaro subito, chiedigli quanto vuole per trovare una soluzione e procedete...
    1) Perchè il muratore semplicemente fa tutto in nero e il sw eng invece riceve bonifici. E comunque non dovrebbe essere MAI in discussione il fatto che si dovrebbe rimanere TUTTI nella legalità, non è che perchè lo fa il muratore allora dobbiamo farlo tutti.
    2) se sei stipendiato dalla società (come me per esempio, stipendiato dalla mia srls) vai a pagarci su più o meno la stessa % tra irpef, inps (due volte tra l'altro, sia quella fissa da artigiano o commerciante sia quella in busta paga), consulente del lavoro, bombe a mano e tricchettracche, il tutto con tutta una serie di costi e sbattimenti maggiorati (es.: commercialista) per il fatto che non sei più solo una piva ma una srls, secondo me vai anche a perderci.
    3) Non si può, se si vuole rimanere al 100% legali non si può e basta, non è che perchè il 99% delle persone evadono allora noi siamo dei coglioni. Semplicemente la tassazione qui non ha senso, punto.
    Last edited by Tanek; 1 Week Ago at 12:44.

    Tanek™: Game Designer & Algorithm Mastermind, Team Leader & SW Engineer and Dungeon Master!
    "Datte Foco"™ and "Ma KITTESENCULA"™ are registered trademarks of Tanek Entertainment Inc.
    ‎"One of these days, scientists will discover that second X chromosome contains nothing but nonsense and twaddle." - Sheldon Cooper
    Per non dimenticare:
    Spoiler


  11. #11
    Lieutenant Commander San Vegeta's Avatar
    Join Date
    Oct 2003
    Location
    Bologna
    Posts
    10.619

    Default

    Tanek, io non dico che si debba evadere, nonostante io mi senta scemo a pagare tutte le tasse per tutti gli altri. Dico che se il cuneo fiscale fosse, al netto di tutto, 70%, non sarebbe affrontabile dalla maggior parte delle persone. Conosco gente che lavora a PIVA per un solo cliente (che è già illegale così, ma lasciamo perdere) e alla fine hanno uno stipendio decente, sono contenti... ora, questi se anche pagassero di meno, che ne so 60% o 50%, sarebbe comunque troppo per loro... così come loro esiste un sacco di altra gente che lavora a PIVA ed è contenta, quindi mi viene da dire che siete voi a sbagliare qualcosa: e ripeto, non è per cattiveria, è cercare di essere realisti. Magari avete dei commercialisti di merda, o magari siete dei corner case (lui no, dato che è nella stessa situazione di tutti gli altri nutrizionisti), o magari non accedete a tutti gli sgravi che invece potreste utilizzare, tipo (sparo a caso, non so se esistano) auto aziendale, benzina e autostrada per spostamenti di lavoro, attrezzatura ufficio, vestiti eleganti (se sono necessari)...

    cioè, capisci che io come dipendente non ho questi sgravi, e ovviamente non ho entrate da 10k, però tutte le visite mediche ed esami che devo fa li devo fa da privato altrimenti prima di trovar posto sono morto... è ovvio che nel mio caso l'aternativa economica ci sia, ma devo sbattermi io per trovarne una terza che sia più economica e più veloce (assicurazione integrativa privata).

    Non lo so, secondo me non è che TUTTI evadono le tasse e quindi è per quello che PIVA funziona... secondo me bisogna sapere come sfruttarla davvero. Magari mi sbaglio, ma spero di no perchè la gente che lavora ed è onesta io la rispetto moltissimo, e voi sembrate farne parte
    I rubinetti a casa di Chuck Norris non perdono, vincono.

    Spoiler

  12. #12
    Ensign Anak's Avatar
    Join Date
    Dec 2010
    Location
    A casa
    Posts
    3.683

    Default

    Quote Originally Posted by Tanek View Post
    Io ti dico ciò che ormai credo di aver capito: non è possibile a meno di non evadere (cosa che per me non è una opzione, al contrario del restante 99% degli italiani) e l'unica è emigrare perchè qui non ha proprio senso.


    75%, ecco il terzo pirla.


    Se hai quote in una srl/srsl non puoi accedere al forfettario se sei nello stesso campo /codici ateco. Edit: magari proprio se sono campi completamente diversi, ma so che c'erano dei cazzi anche su questo che ora non ricordo.


    1) Perchè il muratore semplicemente fa tutto in nero e il sw eng invece riceve bonifici. E comunque non dovrebbe essere MAI in discussione il fatto che si dovrebbe rimanere TUTTI nella legalità, non è che perchè lo fa il muratore allora dobbiamo farlo tutti.
    2) se sei stipendiato dalla società (come me per esempio, stipendiato dalla mia srls) vai a pagarci su più o meno la stessa % tra irpef, inps (due volte tra l'altro, sia quella fissa da artigiano o commerciante sia quella in busta paga), consulente del lavoro, bombe a mano e tricchettracche, il tutto con tutta una serie di costi e sbattimenti maggiorati (es.: commercialista) per il fatto che non sei più solo una piva ma una srls, secondo me vai anche a perderci.
    3) Non si può, se si vuole rimanere al 100% legali non si può e basta, non è che perchè il 99% delle persone evadono allora noi siamo dei coglioni. Semplicemente la tassazione qui non ha senso, punto.
    Grazie

    Nudo e crudo.

    Comunque non demordiamo! XD

    Io non mi lamento del mio reddito, sarei pazzo e anche irrispettoso verso il 99% degli italiani a farlo, e mi sta benissimo così, in senso assoluto.

    Vivo a Napoli e diciamo che con 1500 euro al mese a Napoli vivi decentemente. Con quello che mi rimane faccio il re, come tutti i pochi fortunati che riescono ad avere determinati redditi in Italia e magari non in posti che ti surclassano (vedi Milano, o comunque il Nord in generale).

    Mi chiedo solo se sia veramente normale una tassazione del genere perché, capisco possa suonare da stronzo, mi sbatto per guadagnare 135000 euro e me ne ritrovo, boh, 60000 euro netti? Ora non è che li schifi, che ci devo fa con tutti quei soldi? Ma mi sembra assurdo pagare così tanto.

    Poi oh, essere disonesti, soprattutto nel mio caso (riesco a mangiare e pure a fare di più) non è un'opzione. Poi magari invecchierò e diventerò disonesto. C'è semplicemente il diritto di chiedersi se si può fare altro, vale la pena continuare così, o spostarsi per avere tassazioni più agevolate (però poi non dobbiamo lamentarci se chi può va subito via... ), perché, e lo affermo proprio da biologo, abbiamo un'area cerebrale che si è evoluta nei milioni di anni per valutare il costo / beneficio e valutare la "soddisfazione" e la "motivazione" in seguito a determinati risultati. E lavorare per X e ottenere X - 60-65%(?) significa che c'è un problema. Anche se X - 65% fosse 8 milioni di euro. Si tratta proprio di un discorso di motivazione. A questo punto lavoro la metà (e produco la metà) per ottenere quasi lo stesso reddito. Non ha senso.
    Last edited by Anak; 1 Week Ago at 14:04.

  13. #13
    Lieutenant Commander San Vegeta's Avatar
    Join Date
    Oct 2003
    Location
    Bologna
    Posts
    10.619

    Default

    te lo dico io cosa ci fai con 4k puliti in più ogni mese: li metti da parte, e a 40 anni ti compri una villetta da qualche parte e vai lì ad aspettare altri 40 anni di morire, possibilmente con un paio di persone che non fanno altro che inciampare e caderti a bocca aperta sul c***o.
    Io mi sono fatto il culo da quando avevo 16 anni, sono a 41 anni e passo le giornate a ripetere che mi sono rotto il cazzo, mentre i clienti con cui lavoro bruciano migliaia di euro ogni giorno IN CAZZATE.
    I rubinetti a casa di Chuck Norris non perdono, vincono.

    Spoiler

  14. #14
    Ensign Anak's Avatar
    Join Date
    Dec 2010
    Location
    A casa
    Posts
    3.683

    Default

    Quote Originally Posted by San Vegeta View Post
    te lo dico io cosa ci fai con 4k puliti in più ogni mese: li metti da parte, e a 40 anni ti compri una villetta da qualche parte e vai lì ad aspettare altri 40 anni di morire, possibilmente con un paio di persone che non fanno altro che inciampare e caderti a bocca aperta sul c***o.
    Io mi sono fatto il culo da quando avevo 16 anni, sono a 41 anni e passo le giornate a ripetere che mi sono rotto il cazzo, mentre i clienti con cui lavoro bruciano migliaia di euro ogni giorno IN CAZZATE.
    XD hai ragione.

  15. #15
    Hador's Avatar
    Join Date
    Mar 2004
    Location
    Milano
    Posts
    28.891

    Default

    A Napoli non si fa fatica a capire perché ci sia così tanta richiesta per un nutrizionista

    Se poi volete incazzarvi vi dico quanto pago io...

Page 1 of 4 1234 LastLast

Posting Permissions

  • You may not post new threads
  • You may not post replies
  • You may not post attachments
  • You may not edit your posts
  •  
[Output: 134.14 Kb. compressed to 118.34 Kb. by saving 15.80 Kb. (11.78%)]